Farmaco ritirato dal commercio, è allarme in farmacia, ospedali e case di cura – non va usato assolutamente

Noto farmaco ritirato dal commercio, a rischio pazienti di tutte le età, il medicinale non è sicuro, attenzione alla marca

Un noto farmaco è stato ritirato a seguito di segnalazione volontaria della casa farmaceutica che lo produce. Si temono ampie ripercussioni visto che si tratta di un medicinale ampiamente utilizzato in vari ambiti.

farmaco ritirato dal commercio
Attenzione, un noto farmaco è stato richiamato dalla casa farmaceutica – Nomadfilm.it

La motivazione secondo cui la casa farmaceutica avrebbe deciso di ritirare il prodotto e bloccarne completamente la distribuzione sarebbe inerente un “difetto minore di qualità”.

Farmaco noto e utilizzato di frequente ritirato dagli scaffali, attenzione se lo usi devi interrompere immediatamente la terapia

Il richiamo volontario di un noto medicinale usato per lo più come sonnifero arriva dalla casa farmaceutica che lo produce, la Neopharmed Gentili.

farmaco minias ritirato dagli scaffali
Attenzione al farmaco ritirato dagli scaffali, è molto utilizzato – Nomadfilm.it

L’azienda ha deciso di sospendere immediatamente la distribuzione e il commercio del noto medicinale “minias”, in particolare nella formulazione in compresse rivestite da 2 mg. Più nello specifico, il prodotto richiamato è il seguente:

  • Medicinale Minias 2 mg -30 compresse rivestite (Lormetazepam) – lotto n. V230252  – A.I.C. n. 023382031

Il farmaco in questione, o meglio il principio attivo Lormetazepam, appartiene alla categoria delle benzodiazepine, ovvero farmaci sedativo-ipnotici.

Il Minias viene utilizzato in casi gravi di insonnia, ma è anche un tipo di farmaco che può avere diversi effetti collaterali, come ad esempio influenza significativa nell’uso di macchinari o di guida di un veicolo, e può causare anche amnesie, alterazioni memoniche e stato di vigilanza alterato. Il ritiro volontario del lotto sopra citato è avvenuto a scopo cautelativo, per un sospetto “difetto minore di qualità” rilevato dalla casa farmaceutica.

L’appello è dunque rivolto ai cittadini che utilizzano questo farmaco ma anche alle farmacie, agli ospedali e alle case di cura, che dovranno controllare l’eventuale presenza di questo lotto di Minias e non distribuirlo, venderlo o somministrarlo ai pazienti.

Impostazioni privacy